ura-b-n

CAMPIONATI ITALIANI: ARGENTO PER GATTINARA

VALERI E VICECAMPIONE D’ITALIA.

Roma, sabato 6 dicembre 2014,

Michele Valeri chiude il 2014 con l’ascesa al podio dei Campionati Italiani di Federazione.

Dopo un’annata di buoni successi, il Gattinarese è riuscito nell’impresa in cui mai nessun altro atleta del nostro Club è stato capace.

mmichele-andrea
Miki e Andrea

Al Pala Pellicone di Ostia (RM), si sono disputati i Campionati Italiani per Esordienti B (nati nel 2000 e 2001) maschi e femmine divisi per categorie di peso; Michele, unico qualificato per il nostro Club , si è presentato nella categoria -73 kg, alla quale hanno preso parte 24 atleti provenienti dalle rispettive regioni di appartenenza.

Partenza il venerdì in tarda mattinata per poter poi essere presenti il sabato mattina riposati e senza  le ore di viaggio sulle spalle; alle 10 del sabato pronti al Centro Olimpico di Ostia  per le operazioni di peso per le quali  una volta tanto siamo sereni: Michele è largamente “dentro al peso” e non ha bisogno di calare.

Alle 14 circa si aprono le danze e siamo chiamati dopo pochi minuti dall’inizio. il nostro è il terzo incontro in programma. La poule sembra favorevole ma è meglio non rilasssarsi troppo, si sa nel judo è facile scivolare sulla buccia di banana e rendere vano il lavoro di anni. 

Michele parte con decisione nel primo incontro e dopo una trentina di secondi si sbarazza facilmente del proprio avversario per ippon…. abbiamo rotto il ghiaccio, il gattinarese è tranquillo e “regge bene” la tensione della gara.

Via al secondo incontro dopo una quindicina di minuti, troviamo un judoka già conosciuto e battuto al Sankaku di Bergamo, questa volta il combattimento è più ostico ma ancora una volta Miki si impone in maniera secca sul contendente e riesce a batterlo marcando ippon.

Si comincia a intravedere la possibilità di accesso alle fasi più importanti della gara, quelle che conducono al podio ma occorre non perdere né la calma né la concentrazione perché da questo momento in poi gli avversari sono sempre più forti.

Infatti al terzo incontro troviamo un judoka di Asti, Iudicelli, secondo nella Ranking List Italiana ben preparato e determinato a non concedere nulla. Comincia la bagarre e Michele subisce inizialmente l’avversario tanto da prendersi un Uchi-Mata ed andare in svantaggio di Waza-ari...un punto importante per l’Astigiano che però commette l’errore di fare melina e forse di sottovalutare il nostro Judoka.

Michele non ci sta a perdere e mantenendo la calma ed aumentando il ritmo incalza sino a che entrando nella guardia dell’avversario lo solleva con potenza e con un colpo d’anca marca Ippon.

Miki che normalmente mantiene l’applombe questa volta non riesce a trattenere un moto di esultanza : è consapevole di aver avuto accesso alla semifinale e quindi c’è possibilità di medaglia.

SEMI FINALE IMPEGNATIVA

L’incontro valido per accedere alla finale vede schierato davanti al Piemontese un judoka di San Remo, già incontrato e battuto al Trofeo Città di Como. E’ un avversario da temere in quanto fisicamente molto dotato e caparbio. 

Partiamo subito in difficoltà, il ligure non lascia molti spazi e la sua possenza fisica impedisce a Michele di potersi avvicinare nel modo giusto, tanto che nel suo pressante e potente attacco riesce a caricare Michele.  Sembrerebbe la fine, tuttavia Valeri riesce a contenere l’attacco e a subire anzichè l’ippon, un Waza-Ari.

Sembra che Michele combatta meglio quando è sotto pressione e mentre l’opponente si chiude in  difesa per portare a casa il risultato,  lui aumenta il ritmo destabilizzando il ligure sino a che si infila fra le sue gambe e lo scalza con un Morote-Seoi in ginocchio che gli vale Ippon.

Esplodiamo di esultanza, la finale è nostra. Quasi non sembra vero, siamo noi questa volta ad essere i protagonisti del campionato Italiano. Momenti indimenticabili di euforia, mista a commozione e alla consapevolezza di aver fatto un buon lavoro durante l’anno; ma non è finita c’è ancora l’incontro più importante e atteso da anni dal nostro Club, la prima finale di un campionato Italiano.

Nella mezz’ora che precede la finale, con Michele ripassiamo i fondamentali ma cerchiamo anche di non essere troppo preoccupati,  a volte la troppa apprensione può giocare brutti scherzi. 

FINALE DA CARDIOPALMA

Dagli altoparlanti chiamano per l’ultimo incontro : Michele Valeri vs Prosdocimo Mattia, è la nostra ora.

Prosdocimo è un judoka di Vittorio Veneto molto forte con il quale Michele si è già misurato perdendo al Sankaku di Bergamo in finale, di cui ha molto rispetto ma non timore.

L’incontro parte e sembra piuttosto equilibrato, i due sono molto attenti e la guardia è molto chiusa , nessuno dei due si scopre.

Parte una fase molto concitata in cui il Veneto per un attimo si scopre e Michele coglie l’attimo per sferrare un attacco in Ura-nage... sono decimi si secondo ma sembrano interminabili: Mattia viene staccato da terra da Michele che, con un colpo di reni, lo solleva ad un metro da terra e lo scaraventa alle sue spalle….. sembra fatta ma…… con un guizzo degno di un gatto, l’avversario riesce a girarsi e ad atterrare sulla pancia: nessun punteggio.

ura-b-n

Nessuno dei due ci sta a cedere e l’incontro incalza a suon di entrate e nel secondo minuto inoltrato, Prosdocimo mette a segno un bel Seoi in ginocchio che Michele non riesce a schivare e gli frutta Ippon.

Solo applausi per il vincitore ma anche per Michele che ha disputato un Campionato Italiano da protagonista ma sempre con i piedi per terra e pensando agli altri con il massimo rispetto in tutte le occasioni.

Bello l’abbraccio fra i due a fine incontro che con un sorriso sincero si fanno i complimenti  reciprocamente. abbraccio

Grande festa fuori dal tatami, abbraccio liberatorio, mezza lacrima che scappa ma tanta gioia per un traguardo tanto sudato e cercato durante tutto l’anno.

Tante le persone da ringraziare che ci sono state vicine nel nostro cammino, primo sopra a tutti il Maestro Paolo Natale che non perde mai occasione per “curare” anche gli atleti ai loro inizi, il Maesro Aldo che ha accolto Miki a tre anni in palestra e i compagni di palestra che hanno aiutato Michele a prepararsi a questo evento.

Dobbiamo anche e sopratutto ringraziare lo staff e i ragazzi di “Atleti in Rete” in particolare Fabio Fabbroni che anche di fronte a mie mancanze non ha mancato di manifestare la sua amicizia sempre. Un altro grande grazie va a Luciano, Andrea e Samuele Fascinato amici nel judo che non ci hanno mollato un attimo e ci hanno sostenuti con il loro calore e i loro preziosi consigli.

Bene, forse un po‘ lungo il racconto ma non potevo risparmiarmi in un’occasione del genere.

Il cammino continua e stiamo già lavorando per le prossime gare che saranno sempre più impegnative. Prossima avventura VARALLO CITTA‘ DEL JUDO ormi da 7 anni dal 2 al 6 gennaio 2015.

Grazie a tutti

                                                                      Luca. 

2014 FINALI CAMPIONATI ITALIANI